CORONA VIRUS – COSA POTREBBE ACCADERE NELLA FILIERA LOGISTICA

Come rileviamo da tutti gli organi di informazione l’epidemia in corso in Cina è GRAVE.

La zona più a rischio è l’area di Wuhan e la provincia di Hubei. Il numero di persone infette sta aumentando di giorno in giorno ed il Governo Centrale Cinese ha esteso il periodo di vacanza al 3 febbraio ma molti Governi locali hanno esteso le festività del Capodanno Cinese fino al 9 Febbraio.

I nostri uffici cinesi saranno chiusi fino al 9 di febbraio ma il personale è disponibile e organizzato per lavorare da casa per darci assistenza e supporto.

Le misure adottate dai Governi per contenere la proliferazione del Virus avranno un forte impatto sui trasporti e su tutta la filiera logistica.

Questo Blocco comporterà, alla ripresa dei lavori, gravi congestionamenti, ritardi ed un aumento sostanzioso, non quantificabile al momento, di tutti i costi di trasporto. Vivremo congestionamenti in tutti i porti, aeroporti e terminal ferroviari e tutti i servizi soffriranno di quello che questa eccezionale situazione causerà. Le tariffe in essere saranno tutte riviste dalle compagnie, vettori etc.. e noi faremo di conseguenza gli aggiornamenti.

Nel frattempo, segnaliamo:

Autisti e Costi di Trasporto in Cina:

Molti autisti sono originari della provincia maggiormente colpita dal Virus e si prevedono molte assenze alla ripresa delle attività. Questa situazione causerà una ridotta disponibilità dei mezzi di trasporto ed un aumento dei costi nei trasporti interni, i quali si rifletteranno su tutte le operazioni successive.

Compagnie Aeree:

Alcune compagnie aeree hanno cancellato i voli. La situazione causerà una paralisi ed un congestionamento eccezionale che comporterà un aumento importante delle tariffe aeree con l’introduzione di costi addizionali. Ci saranno gravi congestionamenti, ci sarà una mancanza di spazio importante ed i tempi per la gestione delle spedizioni saranno più lunghi e non controllabili. Ci saranno queste difficoltà per le spedizioni in arrivo dalla Cina ed anche per quelle in partenza verso la Cina. L’Italia al momento ha bloccato tutti i voli da e per la Cina.

Compagnie di Navigazione:

Alcune compagnie di navigazione prevedono il mantenimento delle tariffe attuali e l’introduzione di una più alta Peak Season Surcharge a decorrere dalla metà di febbraio e per tutto il mese di Marzo ed Aprile. Anche in questo caso i trasporti nazionali cinesi andranno a incidere sulla situazione relativa agli imbarchi. La stessa situazione si registrerà per gli imbarchi dei container in esportazione dove i noli marittimi aumenteranno.

Servizio via Treno e Mare/Aereo:

Questi due servizi subiranno come gli altri aumenti importanti ma saranno una valida alternativa per velocizzare i tempi di trasporto rispetto alle tempistiche per le spedizioni via mare ed avere costi inferiori alla via aerea.
Il servizio mare/aereo esiste soltanto in importazione, mentre il treno funziona per import e per export.
Stiamo preparando uno staff di emergenza che lavorerà nel periodo di riapertura per trovare soluzioni e gestire al meglio le spedizioni.

Teniamoci in contatto e come ci ha detto un Caro Partner ‘’Diamoci forza a Vicenda e soprattutto aiutiamoci!!! ‘’
La situazione cambia di minuto in minuto e vedremo insieme le evoluzioni.

PS: sono segnalati anche sul web i primi casi di navi che stanno viaggiando con a bordo personale di equipaggio con sospetta contrazione del virus e queste situazioni causeranno anche per le spedizioni in viaggio ritardi, etc…
Grazie per la Vs attenzione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...